Immagine logo AGEA
Premia il tuo lavoro. Scegli qualitá ed assistenza.
Progetto ASDAT

Lavora con noi

PON RICERCA E COMPETITIVITÁ 2007-2013
Legge 46/82 art. 14 a valere sul Fondo per l'Innovazione Tecnologica (FIT)
Asse 2 - Sostegno all'Innovazione
Obiettivo - Rafforzamento del sistema produttivo
Questo progetto è stato cofinanziato dal FESR - Fondo Europeo di Sviluppo Regionale
Logo Firma PON
INTRODUZIONE
Obiettivo del progetto ASDAT (Architectural Survey for a Digital Archive of Town) è la definizione e la creazione di una procedura che comporterà una innovazione dei processi metodologici di rilevamento nelle tecniche di mobile mapping, con l’ausilio di tecnologie no-contact laser-based, per il monitoraggio architettonico e ambientale di contesti urbani ed extra-urbani.
INTEGRAZIONE DELLE TECNOLOGIE
ASDAT prevede l’integrazione di diverse tecnologie

  • Tecnologia LIDAR (tecnica di telerilevamento "attivo" per l’esecuzione di rilievi topografici di alta risoluzione)
  • Sistema inerziale di navigazione (INS)
  • Tecnologia GEORADAR
  • Videocamera Digitale
  • Termocamera
  • Sistema di posizionamento satellitare (GPS)
  • FINALITÁ
  • Realizzazione di una procedura software in grado di gestire ed analizzare risultati derivanti da diverse tecnologie, ottenendo un prodotto gestibile dai programmi CAD.
  • Ottimizzazione del sistema attuale di mobile mapping in contesti e condizioni ambientali critiche. Sperimentazione dell’uso integrato del sistema di mobile mapping con ulteriori tecnologie.
  • Definizione di modelli tridimensionali di archiviazione e catalogazione dei dati.
  • Strutturazione di data-base mediante l’archiviazione e la gestione degli elementi conoscitivi riferiti alla condizione di conservazione - degrado architettonico.
  • TARGET
    Due categorie di utilizzatori:

  • Utenza industriale:
    aziende di servizi ed imprese che lavorano nell’ambito del rilievo e della rappresentazione dell’ambiente e del territorio

  • Utenza istituzionale:
    enti e pubbliche amministrazioni, che necessitano di rilevare e digitalizzare l’intero patrimonio architettonico.
  • UTENZA INDUSTRIALE
  • Le aziende che offrono servizi di rilievo e rappresentazione del territorio potranno avere risparmi di risorse attraverso un’unica piattaforma di rilievo e di restituzione dei dati.

  • Le imprese non dovranno più prodigarsi in molte ore di rilievo mediante l’utilizzo di tecnologie diverse, ottenendo maggiore efficienza ed una spiccata efficacia del loro lavoro.

  • Tutti i soggetti preposti al rilevamento di beni architettonici potranno impiegare minori risorse umane.

  • Le aziende specializzate nella gestione e restituzione dei dati potranno concentrare il proprio know-how su un’unica procedura software, che integra elementi appartenenti a diverse categorie di rilievo.

  • Si otterranno risparmi consistenti sugli strumenti di lavoro hardware e software.
  • UTENZA ISTITUZIONALE
    Il patrimonio artistico ed architettonico dell’Italia costituisce una realtà mondiale unica.
    ASDAT prevede la possibilità di rendere disponibili gli strumenti di lavoro più performanti e più adatti alla realizzazione di un vero e proprio archivio digitale, in grado di prevenire e salvaguardare il suddetto patrimonio.
    In questi ambiti saranno interessati ai vantaggi del sistema ASDAT
  • Comuni
  • Province
  • Regioni
  • Università
  • Enti di tutela, monitoraggio e gestione territoriale
  • OGGI
  • I servizi di rilievo architettonico e di analisi del patrimonio sono affidati ad entità diverse tra loro.
  • Mancano servizi in grado di soddisfare la domanda di tutela del patrimonio. Manca l’integrazione tra le tecnologie di rilievo e di rappresentazione. Mancano la possibilità di affidarsi ad una procedura complessiva ed organica di gestione, in grado di unire ed analizzare dati derivanti da diverse entità rilevatrici.
  • I risultati delle tecnologie esistenti non sono testate in condizioni ambientali avverse.
  • Le tecnologie di rilievo non sono integrate
  • DOMANI
  • Biblioteca digitale del patrimonio architettonico ed artistico.
  • Riduzione dei costi di rilievo.
  • Convergenza tecnologica.
  • Prevenzione di eventi distruttivi del patrimonio architettonico.
  • PARTNERS DEL PROGETTO
  • MiSE (Ministero dello Sviluppo Economico)
    Finanziatore del progetto al 40%.
  • Agea S.r.l. (Sistemi per la topografia)
    Responsabile delle attività e fornitore delle tecnologie